Achille Lauro infinito, tapiro nell’ano a Staffelli senza mani

Questa volta Valerio Stagfelli ci è parso fuori luogo visto l’accanimento con cui si è riversato verso il cantante. Il testo della canzone è quello che gli ha permesso di arrivare a Sanremo, si guadagna da vivere cantando, non certo esasperando situazioni che non andrebbero neanche sottolineate. Probabilmente il loro intervento non ha fatto altro che mettere in risalto, una chiave di lettura che sarebbe forse passata in secondo piano. La ricerca degli ascolti però non è anch’essa criticabile oltre modo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*