Di Maio apre al governo con la Lega: ok a un premier terzo tra Gerry Scotti e Paolo Bonolis

Il populismo tanto caro alle due forze politiche che hanno vinto le elezioni, si palesa in tutta la sua demenza anche nella scelta del premier a cui affidare la malaugurata sorte del nostro paese. Si è pensato due personaggi, noti a tutti, molto più abili nella dialettica dei due capoccioni ora al quirinale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*