Di Maio risponde a Berlusconi: “Non occorrerà pulire cessi col reddito di cittadinanza”

L’aspirante premier dopo le dichiarazioni di Berlusconi, si è sentito in dovere di difendere la sua squadra al quirinale. Soprattutto i suoi elettori, avidi di un assegno simbolo dell’incapacità produttiva dell’ essere umano, per alcuni una vera e propria umiliazione, per loro una conquista.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*