Rinvenuto in montagna frutto pieno di colesterolo, il “fritto di bosco”

Appena assaporato i viandanti si sono accorti subito, di essere a faticati non sentendo i benefici effetti che i doni della montagna sanno dare. Continuando ad assaporarli, si sono dovuti recare a porto soccorso credendo in un avvelenamento; salvo accorgersi di avere il colesterolo a 400.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*