Torino, asilo anarchici sgomberato lanciando contratto di lavoro

Spesso si additano queste persone come scansafatiche, incapaci di prendersi responsabilità verso se stessi e conseguentemente verso la società, che ci permette una vita a riparo da malattie, fornendoci nella maggior parte dei casi la possibilità di studiare. C’è chi però non ha proprio voglia di fare la sua parte, e sfoga la frustrazione per la mancanza di volontà colpendo il bene comune. È bastato pensare a questi criteri per trovare la soluzione, un contratto a tempo indeterminato per loro è davvero il peggiore repellente.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*