in

Berlusconi al Monza, Ronaldo a Milano

La caduta degli dei è una locuzione abusata ultimamente, in questo caso occorrerebbe trovarmene un’altra di maggiore pathos, Silvio Berlusconi non riuscendo più a mantenere in piedi il teatrino Milan ha optato per una scelta intelligente, più commisurata alla sua salute. Il Monza gli permette di continuare a vedere l’amico Adriano Galliani, programmare come un tempo ma con la consapevolezza che il passato è stato grande per un futuro sereno. I migliori dirigenti in una piccola società hanno portato entusiasmo alle persone: e è questo che ha spinto il presidente ad accettare la proposta dell’anno Galliani.

Cristiano Ronaldo la situazione si fa scottante, la Juventus imbarazzata dal comportamento del giocatore, continua a rifiutarsi di andare alle premiazioni del Pallone d’oro, era a Milano a ritirare un premio. Non giudichiamo il suo atteggiamento perché probabilmente non siamo a conoscenza di situazioni che gli addetti al lavori sanno ma che non possono venir fuori pena essere radiati dal mondo del calcio che conta. Cristiano Ronaldo si trova nel momento più difficile della sua carriera, attraversatevi da tutti i grandi giocatori nel momento in cui iniziano avere loro stessi dubbi sul fatto di essere ancora dei numeri uno, non può sicuramente allenarsi più di quello che fa: il rovescio della medaglia nella dedizione.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricamento...

0

Comments

0 comments

Chiellini accusa di furto il Real Madrid: “So di cosa parlo“

Berlusconi al Monza e Ronaldo a Milano