in

Bucarest, ragazzi escono tirati a lucido

Il dramma dei ragazzini che vivono nelle fogne ormai è assodato della nostra cultura, lo sappiamo poiché sono molti servizi che gli sono stati dedicati. L’ultimo quello de Le Iene, dove i ragazzi uscivano letteralmente dei tombini, si facevano intervistare in cambio di solo cibo. Tutto il giorno ad aspirare il  solvente della colla, sballo a basso costo per non sentire la fame.

Non immaginando nemmeno i danni al cervello che ciò può causare, ma nessuno fa loro da padre e da madre e non c’è una scuola ad educarli. Esistono in Europa dei figli di nessuno, che vivono nascosti come dei mostri. La società non sicura di loro anzi fai in modo che non rimangano un costo per lo stato, anche se sono una perdita per la società che riesce a malapena a badare ai cittadini agiatissimi

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricamento...

0

Comments

0 comments

Salvini per le Europee passa dai comizi alle omelie

Matrimoni al sud, Poste Italiane crea le buste blindate