in

Canale 5 lancia Amici di Greta

Folle oceaniche si sono riversate nelle piazze, a differenza delle vere manifestazioni, la maggior parte di loro proverrà dalla scuola e immaginiamo le motivazioni e potrebbero anche essere lontane dalla necessità di cambiare le sorti climatiche di questo pianeta. La qualità dei manifestanti  e’ ben lontana da chi rinunciava alla propria giornata di lavoro per andare a gridare il proprio disagio dentro le piazze. Masse di ragazzi che non intervistate indicono alla bella figura vista l’importanza di questo tema, un concetto nella nostra mente viene percepito soprattutto con lo sguardo, una nutrita folla non può farla crescere il nostro interesse verso la questione ambientale.

Come ogni anno avremo a che fare con le interviste di rito dove verranno preso in castagna i peggiori, senza però mostrarci i ragazzi che realmente sono consapevoli di cosa accade loro sopra la testa. Il che non significa essere catastrofisti ma avere la concezione della realtà e smascherare chi tenta di buggerarci con le nozioni fasulle. Siamo inondati di meme sopra i social contenenti nomi altisonanti e frasi estrapolate da contesti, soprattutto in ambito chimico i riferimenti sono fondamentali per interpretare la realtà che esperti nel settore vogliono mostrarci.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricamento...

0

Comments

0 comments

Studenti in piazza, migliora il clima a casa dei professori

Mamme con il SUV acceso aspettano i figli a fine manifestazione