in

Carminati torna libero ma con obbligo di dimora dove vuole lui

Non credevamo in Italia si potessero assistere ancora a simili scene, mafiosi con il potere del segreto che domina anche il potere giudiziario, è palese che la scarcerazione sia dovuta più che è un vizio procedurale ad una manovra messa in atto per salvarsi le chiappe, tanto tra poco tutti dimenticheranno ogni cosa in questo momento dove la preoccupazione principale è mangiare. Vige l’obbligo di dimora che però non potrà essere rispettato visto che Carminati ha ottenuto la possibilità di scegliere dove scontare i domiciliari, verrà scelta una meta fantoccio che dopo poco sarà sostituita da un posto paradisiaco.

Tutti d’accordo e si sospetta che con la sua entrata in gioco anche l’estrema destra potrà nuovamente ottenere degli edifici dove non pagare luce e gas per anni in barba alle norme, una manifestazione è stata indetta in su onore, tutti con la benda all’occhio e con il braccio destro alzato. Credevamo di esserci liberati dell’anno mea di paese affine alla criminalità organizzata, in verità questa volta è ancora peggio perché lo Stato ha perso, ma perso male.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricamento...

0

Comments

0 comments

Maturità, massimo dei voti connettendosi al primo colpo

Juventus corre ai ripari, mozzarelle per rinforzare il centrocampo