Chiara Ferragni contro il seggiolino anti abbandono: “Fedez non ci entra”




Il dramma dei genitori che dimenticano il loro figlio nel seggiolino è una di quelle cose che spaventa perché potrebbe accadere ad ognuno di noi, impossibile pensare che ad un tratto si diventi genitori sconsiderati, ma la routine e lo stress possono giocare scherzi orribili. Quante volte non ci ricordiamo dove abbiamo parcheggiato l’auto, appunto perché si tratta di operazioni ripetitive come accompagnare il figlio all’asilo prima di andare al lavoro. Non riusciamo ad immaginare il senso di colpa, il resto della vita sarà passato pensando a come sarebbe potuta essere con più attenzione anche se questa parola gira il dito in una piaga che non avrà mai fine.

L’orrore continua pensando alle sofferenze patite dal proprio figlio, il supporto psicologico in questo caso andrebbe messo davanti alle probabili accuse di omicidio colposo, ci sono dei casi dove la legge deve farsi da parte lasciando spazio all’umanità dei servizi sociali. Sarebbe opportuno da parte delle celebrità entrare nelle campagne di sensibilizzazione, lo Stato piuttosto dovrebbe investire perché non è possibile perdere il futuro della propria famiglia a questo modo. Proprio Chiara Ferragni per il suo ruolo di madre magistralmente interpretato, sarebbe la più indicata iniziando con Fedez. Solo negli ultimi anni la tecnologia sta davvero aiutando le persone, gli hai Watch che controllano lo stato di salute del cuore e alcune app a controllo facciale che riescono a riconoscere l’insorgere di malattie della fisionomia del viso, più vanno avanti e più catturando volte risultano attendibili.

Ma tutte queste sono situazioni che non hanno nulla a che vedere con la perdita di un figlio, purtroppo le morti servono a farci evolvere e con l’arrivo di questi seggiolini si eviteranno nuovi casi. Anche se crediamo solo la notizia possa far scattare il campanello di allarme ad ogni genitore, le mamme solerti nel ricordare al marito con ancora più veemenza di fare attenzione. L’immedesimazione e il sentimento che più ci rende partecipi delle vicende raccontate dei telegiornali e mai si trova riscontro come con argomenti riguardanti la propria famiglia.

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*