in

Commisso: “In America rubiamo le elezioni non le partite”

Una scenata che sembra essere presa da un film italo americano, non solamente per l’accento del presidente che non va preso in giro, ma per le modalità e l’arroganza con cui si è rivolto ai giornalisti. Velate minacce promettendo che le sue dichiarazioni saranno ripresi anche dagli organi di stampa americani, come a voler dimostrare di poter svenire all’immagine del calcio italiano. Va bene essere dalla parte dei tifosi ma anche in viola si saranno sentiti un po’ ridicoli, un conto è protestare mentre un altro essere fuori dal mondo.

A sua discolpa va detto che non si era mai rivolto a questi termini in questi termini al agli arbitri, non è la prima volta che la Fiorentina patisce torti arbitrali ma con la Juventus viene più facile fare la voce grossa. Speriamo la Fiorentina possa inanellare una serie di risultati positivi che la portino a pensare che il destino del campionato non è legato agli arbitri ma a quello che si fa nel rettangolo di gioco. Quando la Juve gioca male perde, quando la Juve gioca bene vince, come tutte le squadre diamo valore all’impegno e non più al caso

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricamento...

0

Comments

0 comments

Contributor

Scritto da Yves

Teramo, divorziata chiede intervento dell’idraulico che però non la seduce

Risolve problemi con il fidanzato cancellandogli il numero della madre