Conte scambiato per Giucas Casella




Negli ultimi anni abbiamo assistito a dei governi inclini alla apparenza più che alla sostanza, con te è il giusto anello di congiunzione tra il governo giallo verde e quello giallo rosso, abituato da Rocco casa Lino a ripetere la parte a memoria si trova alla perfezione nel ruolo di mattatore. Prendere un viso con le mani è un gesto palesemente improntato a tranquillizzare le persone, come per darsi un tono quasi mistico. Proprio lui il grande avvocato delle multinazionali ora si finge dalla parte del popolo per dovere di cronaca.

Come un mago durante una trasmissione domenicale, abbiamo assistito alla completa trasformazione della politica in Italia divenuta da capace di portarci i primi sette paesi utilizzati al mondo negli anni 90, a barzelletta vivente senza soluzione di continuità. L’elenco dei ministri è raccapricciante, abbiamo Paola Pisano alle tecnologie non essendo stata nemmeno in grado di sistemare le carte d’identità a Torino. Non è possibile permettere a certe persone di usare sulla vita degli italiani, purtroppo è la frase più pronunciata in questi ultimi anni.

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*