in

Covid-party ai Navigli

L’inizio della fase due deve aver dato alla testa ai milanesi, i navigli sono stati presi da assalto come nessuno avrebbe potuto immaginare, molti senza mascherina, una totale mancanza di rispetto delle disposizioni, ma questo non importa perché l’importante è bere un aperitivo per far vedere che si è  dei veri milanesi. Non sono solo questi comportamenti incivili che venivano attribuiti alle popolazioni del sud Italia, addirittura c’è chi inizia andare in tre sul motorino, un’inversione di tendenza di una Napoli sempre più civile e in una Milano sempre meno.

Ed è stato tutto un susseguirsi di inversioni di tendenza, sono stata in cominciati a calare il panare in mezzo alle strade, i milanesi stanno stendendo loro panni dalla parte della strada e si sente musica milanese a tutto volume. Anche l’italiano degli abitanti di Milano è regredito nel dialetto, sembra che la città dopo essere stata all’avanguardia si sia creduta migliore delle altre. “Io ti ho fatto e io ti distruggo”, sembra essere questa la chiave di lettura dei milanesi verso l’economia italiana.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricamento...

0

Comments

0 comments

Navigli affollati, troppi “figa”all’aperitivo

Adinolfi avvia terapia al Plasmon