Disney vuole Salvini per il prossimo Biancaneve



Da grande burattinaio a elemento del pubblico sempre pronto a criticare qualsiasi decisione presa dall’alto, Salvini è in preda ad una rabbia incontrollata per essersi visto sfilare il ministero da sotto le mani per colpa sua. E come da prassi politica l’avversario verrà fatto fuori sistematicamente con varie inchieste che erano state aperte nei suoi confronti mentre era al governo. I fondi russi della Lega, i 49 milioni di euro e ora addirittura anche la denuncia della del capitano Carola racchette rischia di fare traballare Matteo Salvini.

Un vecchio adagio cita: “chi è causa del suo mal pianga se stesso”, azzeccassimo viste le dinamiche che lo hanno estromesso dalla vita politica che si era conquistato in oltre un decennio di provocazioni insulti ricevuti. Sembrava in arrestabile la sua marcia con l’approdo nel sud Italia, quando in verità si è capito che i suoi consensi erano solamente un modo per mantenere inalterata l’erogazione del reddito di cittadinanza. Spiace vederlo relegato al ruolo di influencer di se stesso, di questo passo, vedrà i consensi scemare velocemente.



Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*