Greta contro il disboscamento dopo aver fatto la ceretta

La giovane età della ragazza non deve trarre in inganno, aver scelto di rinunciare ad un anno di scuola rendere idea circa la sua decisione e dedizione verso l’impegno preso. Probabilmente non si rende conto dell’effettiva risonanza delle sue azioni, ma nessuno può permettersi di giudicare le scelte di una ragazzina che da un cartellone è arrivata a parlare con il Papa.

Le implicazioni economiche non interessano molto a chi la segue, per il pubblico è importante trovare un eroe a cui rivolgersi e prendere come esempio. Soprattutto per i ragazzi, le nuove generazioni hanno bisogno di qualcuno che con un viso pulito dica loro cosa fare. Un po’ meno facile digerire la situazione per le persone adulte, che sono conscia di come la ragazza sia un bellissimo burattino con le trecce, ma ad una certa età i giocattoli vanno abbandonati.

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*