Influencer si addormenta sul materassino e si risveglia all’ufficio di collocamento



Il mestiere di influencer dopo il picco economico, raggiunto negli anni passati dovuto alla novità ed alle normali regole del mercato, si sta via via affievolendo, trucchi utilizzati per salire alla ribalta su Instagram sono stati falciati dal social che a posto grossi limiti sugli utenti che utilizzano botto e sistemi truffaldine per raggiungere apparentemente il maggior numero di utenti. Non ci rendiamo conto che nel mondo virtuale la veridicità dei vari guru conta forse più dei contenuti, metterci la faccia dona una credibilità all’account che fidelizza l’utente.

Appaiono discorsi astratti per chi compie un lavoro manuale e concreto, ma allo stesso modo in cui ci si presenta ai vari clienti stringendosi la mano, gli influencer lo fanno mostrando lati della loro vita apparentemente insignificanti, l’empatia scaturita dalla visione di situazioni ascrivibili alla propria quotidianità porta a cedere volentieri la fiducia verso questi personaggi sconosciuti. Questo vale per argomenti di nicchia con un pubblico adulto, Instagram permette infatti di erudirsi sul proprio hobby in maniera impensabile tempo addietro, senza sobbarcarsi viaggi o costi esagerati,” che trasformavano una passione in un hobby di nicchia per benestanti. Il progresso è tale quando è alla portata di tutti, in questo caso ci sentiamo di dire che Internet abbia fatto dei grossi passi avanti, la meritocrazia è il suo maggiore pregio perché si parte tutti da zero e chi investe denaro in questo campo cerca teste non altri investitori.



Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*