Insigne non va in ritiro per controllare la moglie




Lo scherzo patito da Insigne ad opera de Le Iene ha evidenziato un carattere possessivo da parte del giocatore, non capiamo le critiche visto che si tratta della donna che ama. Non dimentichiamo che Insigne vive i sentimenti con estrema passione come tutti i napoletani, certo il ritiro non aiuta a trovare l’equilibrio a chi necessita di affetto per mantenerlo. È provato che l’affetto fa bene alle persone in maniera tangibile, si trovano energie nascoste che mai avremmo pensato di avere.

Il Napoli necessità di una svegliata, impossibile continuare con queste prestazioni senza incorrere nelle ire del presidente, Ancelotti ha forse usato troppa carota invece che il bastone stimolando i giocatori in questa insubordinazione. Il Napoli ha le carte in regola per rimettersi in piedi e dire la sua in Champions, a patto di vincere senza buttare ne water 10 palle gol a partita. Un Milik scintillante non basta se diventa opaco nei momenti fondamentali.

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*