in

“La quarantena non mi cambierà” fa aspettare il ragazzo mezz’ora in videochiamata

Essere ritardatari non è una questione di variabili che intercorrono nella creazione dell’appellativo che viene rivolto a chi soffre di questo difetto. Quando iniziano ad essere tanti dobbiamo andare a immaginare la persona che abbiamo davanti, sì sono quelle che proprio non riescono, non sono in grado di organizzare la loro vita in modo da tenere fede a the semplice orari e non bisogna fargliene una colpa. Ci sono poi quelle che invece credono sia dovuto perché ritengono di dare qualcosa alla società che altri non riescono a dare, la maleducazione probabilmente.

Andando avanti con l’età si correggono queste brutte inclinazioni ma andrebbe evitato di arrivare al punto di arrecare danno alle persone care prima di capirlo. Saper organizzare il proprio tempo significa aumentare la propria vita, i momenti morti sono quelli che rattristano, dobbiamo evitarli cercando la frenesia per ottenere magari un paio d’ore solamente per noi. Non è facile a volte perché le donne sanno essere gentili con tutti tranne che con loro stesse.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricamento...

0

Comments

0 comments

Salvini crea allevamento di bufale ancora da condividere

Barbara D’Urso crea tutorial per fare un figlio da portare in giro