in

“Non ti piaccio?” la evita per il coronavirus e lei si innamora

L’amore di questi tempi è merce rara, non è possibile uscire per necessità affettive e allora si incrociano gli sguardi al supermercato, anche la coda tanto odiata diventa possibilità di mitigare la solitudine ora si più forte. Questo deve aver pensato una modenese di 30 anni senza un uomo dall’inizio della quarantena, non disdegnava il rossetto nonostante la mascherina a testimonianza della femminilità che aspettava un cenno per esplodere, poco dopo essere uscita dalla panetteria aveva addentato già la pizza bianca senza riuscire ad aspettare di arrivare a casa come da prassi, stavolta il destino le aveva riservato una piacevole sorpresa.

Dopo pochi passi capì che la sua giornata sarebbe potuta essere diversa dai rimorsi per il suddetto pezzo di pizza prima di pranzo, ma quando il gioco di sguardi pareva aver ammaliato entrambi il ragazzo ha cambiato repentinamente marciapiede: una roba inconcepibile soprattutto in momento simile di penuria di carni. Non si è data per vinta, ha finito tutto pane preparando bruschette per tutto il condominio per presentarsi nuovamente in panetteria alla stessa ora, dopo aver nebullizzato tutta la via con il suo profumo ha atteso il ragazzo in modalità birdwatching, questa volta è andata meglio: è stato lui a chiederle dove avesse preso la pizza che si stava scofanando il giorno prima, dopo qualche battuta si sono scambiati i numeri di telefono promettendole quanto prima il suo sfilatino.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricamento...

0

Comments

0 comments

Pirandello boccia La Casa di carta: “Molte maschere e pochi volti”

Discount raddoppia i prezzi e diventa un NaturaSì