Notre Dame, Di Maio dona bidet alla Francia per spegnere l’incendio

La necessità e la voglia di ottenere consensi anche oltre il senso della decenza non abbandona Luigi di Maio, nemmeno il tempo di piangere i danni architettonici e artistici, che il nostro Ministro del Lavoro si è dato subito da fare con un pronto posto. Purtroppo come sempre è risultato fuori luogo, oltre che  impreparato, ovviamente le critiche sono state come sempre rigettate al mittente dandogli una matrice di “partiti che si sono mangiati il paese”. Purtroppo per lui ormai la gente ha capito come le sue parole siano solamente quelle di qualcun altro ripetute da un pupazzo contenente un disco rotto.

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*