Pescatore libico portato a Lampedusa contro la sua volontà




La tratta degli schiavi prosegue senza sosta, giovani forzuti e pieni di buone speranze vengono portati in Italia a dispetto di quelli rachitici e malati lasciati in Africa perché inabili al lavoro. Esattamente quello che accadeva durante la tratta degli schiavi che ora la selezione avviene nella terra di origine. Siamo subissati da immagini drammatiche circa le prigioni libiche, non capiamo però come mai i ragazzi sappiano  esattamente quali sono i loro diritti in Italia meglio di un giurista.

Non si possono certamente incolpare loro, la disperazione spinge a fare cose impensabili, esattamente come accaduto nelle migrazioni dal sud al nord la forza lavoro manca, e i dati demografici parlano chiaro: l’Italia è un paese che sta morendo perché gli italiani non fanno figli. L’anno scorso il calo demografico è stato così ingente da venire a mancare il numero di nascite di tutto il Comune di Roma. Gli input del mass-media, la teoria del gender , la necessità di non far riprodurre le donne indottrinandole sulla loro presunta schiavitù e non sulla gioia di diventare madre. Unico modo per scappare da questa situazione, è allontanarsi dei grandi centri e intraprendere una vita semplice e rurale: non  tanto per il luoghi ma per le persone li popolano

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*