in

Piacenza indagini shock: “Fiamma usata per steccare il fumo”

Proseguono senza sosta le indagini per individuare ulteriori responsabilità e nella caserma di Piacenza oramai definita degli errori.tanti i vilipendio verso i simboli che avrebbero dovuto proteggere, le divise non più come strumento per aiutare i cittadini ma per ingannarli: c’è uno sfregio particolare che ha interessato gli inquirenti. La famosa fiamma del cappello da carabiniere veniva usata per scaldare l’hascisc che veniva diviso e venduto ai pusher per essere distribuito nelle piazze di spaccio. Pazzesco fino a che punto sia arrivato il loro pensiero di onnipotenza, sembra essere davvero troppo e si pronunciano misure drastiche, la fiamma verrà sostituita con una luce a LED meno inquinante e più sostenibile

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricamento...

0

Comments

0 comments

Chiara Ferragni va al Louvre e torna con la Gioconda

Fedez agli Uffizi, direttore ordina rimozione del quadro