Putin giustifica esplosione nucleare: “Girato seguito di Chernobyl”




Un nuovo incubo nucleare si sta facendo largo nella tranquilla Europa che sembrava avere dimenticato la paura delle radiazioni, l’Italia ha sempre rifiutato questo genere di risorsa energetica, tra le critiche più aspre dei progressisti da quattro soldi. Possiamo aumentare le norme di sicurezza, diminuire le probabilità di un incidente ma queste ultime non potranno mai sparire completamente, per quanto i politici la politica possa cercare di tranquillizzarci il pericolo è incombente con la spada di Damocle radioattiva. La Russia per sua natura sconfinata è riuscita a tenere nascoste nefandezze come stragi è abusi territoriali, ma l’inquinamento radioattivo va oltre la concezione umana, può essere racchiusa in una nuvola e giungere in maniera inaspettata. Speriamo questa volta si possa davvero porre fine a questo genere di energia, anche se significherebbe riconvertire completamente le centrali. Non possiamo nemmeno giudicare la storia con presente, esistono fasi evolutive in cui le morti permettono di trovare la chiave per crescere.

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*