Salvini ad Arcore per il piano B



La disperazione porta a scelte pericolose come chi in preda al panico per una brutta malattia, si getta tra le braccia di cartomanti e sedicenti maghi. Matteo Salvini si trova in una situazione totalmente inaspettata, proprio questo e ciò che ha allontanato i suoi sostenitori, la consapevolezza di un leader non è in grado di comprendere le dinamiche di uno Stato, ritrovatosi con le pive nel sacco dopo aver creduto di poter fare manbassa in parlamento.

Berlusconi pare non avergli dato la sponda per tentare la risalita, un uomo ormai sul viale del tramonto che però saprebbe ancora dire la sua in ambito politico, SilvioBerlusconi sarebbe un  Ministro degli Esteri molto più credibile e competente di Luigi di Maio. Il tempo passa per tutti, anche per chi lo ha combattuto in tutti modi anche  in maniera discutibile con “cene eleganti”. Ci mancherà come tutti i grandi della politica che sono stati insultati ai loro tempi, era corretto ma li fa rimpiangere in quelli  successivi costellati di incapaci.



Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*