in

Senza ceretta per 2 mesi, l’estetista le fa recapitare la tinta per le gambe

I problemi delle donne in questo periodo vanno oltre le solite questioni, non ci si può depilare, sembra una cosa da poco ma vengono meno anche quegli equilibri di coppia che soprattutto ora sarebbero fondamentali. Stare tra le quattro mura sarebbe più piacevole facendo l’amore il più possibile e delle gambe che sembrano dei carciofi pronti per finire in padella non sono l’ideale. Ci si può praticare da sole ma non è la stessa cosa, i peli crescono troppo in fretta e magari dopo una settimana di ciclo ci si ritrova svogliate e con il fidanzato che ha imparato a fare da solo.

Questa la disavventura occorsa ad una trentaquattrenne di Spotorno, nel paesino non c’era davvero possibilità di reperire nemmeno i piccoli di filatore elettrici che possono salvare. Avendo una pelle delicata non si fidava delle lamette, ma dopo due mesi le condizioni erano drammatiche, rimaneva incastrata dalle caviglie nello scarico della vasca da bagno tanta la lunghezza dei peli. Video chiamata all’estetista non ho potuto fare altro che accettare il suo consiglio, tentare quantomeno di dipingerli con una tinta rivoluzionaria che dovrebbe anche assottigliare visivamente il pelo. Una volta ricevuta sì è messa all’opera ritrovandosi finalmente con delle gambe che possono essere guardate, il ragazzo purtroppo continua a non toccarla e sembra aver incominciato ad approcciare ad alcune chat gay.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricamento...

0

Comments

0 comments

Kim Jong-un deceduto, Kim Jong-un stesso lo conferma

“Covid inventato per guadagnare 30€ al giorno“