in

Serie A, calcio saponato per chiudere la stagione senza contagi

La Lega Serie A ha finalmente proposto al Coni un piano praticabile per il rientro in campo: disputare le restanti partite del campionato su campi saponati. Ai calciatori non sarà comunque concesso di giocare scalzi; dovranno però calzare gli scarpini a bordo campo o arrivare in campo con copriscarpe monouso, per evitare che la purificante schiuma saponosa si riduca a una fanghiglia. Inoltre, prima del fischio di inizio i giocatori dovranno imprimere le mani sul rettangolo di gioco e strofinarne il dorso con il palmo.

Società di calcio rivierasche, come il Napoli, stanno allestendo campi saponati in prossimità del lungomare (scenario tipico del calcio saponato), mentre quelle dell’entroterra stanno installando campi gonfiabili nei propri stadi. Al pubblico sarà concesso di lanciare avanzi di saponette e bolle di sapone giganti. Ha espresso soddisfazione Chiellini, certo che le sue scivolate potranno essere ancor più leste e efficaci, mentre Ibrahimovic ha assicurato che il terreno scivoloso non lo scoraggerà dalle acrobazie. Infine Totti sconsiglia di tentare cucchiai e pallonetti in genere perché strusciando il piede sul campo si finirebbe quasi sempre col culo per terra.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricamento...

0

Comments

0 comments

Mentor

Scritto da Ant Onion

Story MakerAutore

Salvini propone di rimpiazzare cura col plasma con quella LCD

Di Maio ministro grazie a un gioco di ruolo