in

“Sono in mutande” dipendente comunale ottiene promozione

  • 235
    Shares

La vicenda del vigile ha scosso i parecchi lavoratori che tutte le mattine si alzano e timbro in orario il cartellino nel rispetto dei colleghi e nella paura di venire mutati. Su questo punto teniamo a soffermarci, vi se tutti potessero avere possibilità di truffare il datore di lavoro saremmo curiosi di osservare quanti osserverebbero comunque le regole. La assoluzione sembra qualcosa di ridicolo, bisognerebbe leggere le sentenze prima di commentarle soprattutto in un ambito come la giustizia in Italia sa essere pregna di cavilli.

Purtroppo l’abuso della libertà dato allo Stato da parte di alcuni suoi dipendenti ci ha portati ad odiarli, ad esultare quando chiedono loro le impronte digitali per recarsi normalmente sul posto di lavoro. Bisogna essere felici quando qualcuno può portare la torta in ufficio, quella mezz’ora che si passa con i colleghi, inutile negarlo che il piacere di andare al lavoro passi anche dalla quantità di lavoro svolto, difficilmente si ottiene una professione che appaghi bisognerebbe essere meno esigenti verso chi fa il lavoro che vorremmo fare noi.

  •  
    235
    Shares
  • 235
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricamento...

0

Comments

0 comments

Vaticano riconosce miracolo le suore tornate incinta dall’Africa

Brad Pitt inciampa sul red carpet per colpa della coda in mezzo alle gambe