in

Studenti in piazza, migliora il clima a casa dei professori

  • 344
    Shares

Al via oggi le manifestazioni in  160 città italiane per chiedere ai governanti di porre misure concrete contro l’ innalzamento della temperatura terrestre, il terrore instillato nelle persone dai  mass-media sta portando ai suoi frutti, coinvolgendo masse di ragazzi spesso ignari degli argomenti in questione, ma ben consci della possibilità di saltare un giorno di scuola. Addirittura il ministro dell’Istruzione ha invitato i presidi a giustificare l’assenza, ordini dall’alto insomma.

Nella precedente manifestazione avevano spopolato le interviste dove i giovani balbettavano concetti palesemente indottrinati loro, si entra a far parte di quel meccanismo di senso critico indotto, dal bombardamento mediatico che abbiamo subito in questi mesi sotto le mentite spoglie di Greta Thunberg. Siamo davvero noi quelli in grado di cambiare le cose e ne sono consci anche i vertici dell’Unione Europea, a questo proposito guidare l’opinione pubblica con la paura e il metodo migliore della storia per ottenere dal popolo quello che si vuole.

  •  
    344
    Shares
  • 344
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricamento...

0

Comments

0 comments

Berlusconi indagato per l’attentato in cui Costanzo perse il collo

Canale 5 lancia Amici di Greta