Superenalotto, non ancora riscossi i 209 milioni: “Senza Salvini abbiamo già vinto”



Il disprezzo maturato verso Matteo Salvini sembrava una congettura da parte dei suoi simpatizzanti, dopo l’harakiri sono apparsi i titoli più che irriverenti  nei confronti del leader della Lega Nord. Inutile negare che abbia fatto di tutto per attirarsi le antipatie, ma una fazione politica che si professa superiore dovrebbe smorzare i toni; cosa fatta dagli esponenti del partito ma meno dei loro sostenitori, non riconoscendo un figura cardine non seguono gli imput dei loro beniamini.

Non a caso si parla ormai di tifo da stadio, sarebbe il curioso osservare un imborghesimento delle tifoserie vere:  i neofascisti sono con giacca e cravatta e parlano mentre; neo comunisti sono in mezzo alla strada con i caschi e spaccano tutto. Ci attende una stagione anonima, una manovra dedicata a limitare l’aumento dell’Iva, sara’ curioso osservare il parere dell’Europa  su questa manovra ora che non ci sarà più Salvini a fare il bello e cattivo tempo, una stagione anonima per il Governo: spogliato dei suoi leader e con un popolo che lo ritiene incapace da tutti i fronti.



Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*