in

Torino, Ikea sommerso di lamentele per Appendino difettoso

Proprio quel nome che rappresenta spesso un momento di relax, quando ci si sveste magari per infilarsi una comoda tuta ed appropinquarsi sul divano, nel capoluogo piemontese ha assunto toni drammatici. Non c’è cosa in cui metta bocca la sindaca che non diventi un incubo per i torinesi, una città senza eventi è una città senza futuro. Ma purtroppo i ragionamenti che utilizziamo per definirla, non valgono per lei: in quanto arrivata al potere senza criteri logici esattamente quelli che hanno portato i suoi elettori a votarla. Non possiamo che spargere lacrime amare, per Torino come per Roma e soprattutto per l’Italia.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricamento...

0

Comments

0 comments

Carabinieri chiedono generalità, risponde con un rutto e diventa Ministro degli Interni

Son del Tottenham nuova arma di Kim