in

Tormentone estivo di Bocelli e Giorgia Meloni

Bisogna assolutamente recuperare consensi, dopo l’uscita a vuoto di Andrea Bocelli anche Giorgia Meloni si è fatta sentire in parlamento, ricordandosi il successo dell’anno scorso con la sua voce remixata a pensato di contattare il cantante per proporgli un duetto. Dopo il successo clamoroso dell’anno scorso sembrava ovvio tentare nuovamente la carta della musica anche per la penuria di tormentoni estivi decenti, un tenore insieme ad un acuto con la musica tamarra, cosa c’è di meglio. Il testo non è stato difficile da scrivere, è bastato riproporre tutti i concetti che piacciono ad una corrente politica, non li critichiamo in essere ma è normale si creino certi tipi di contrasti che solamente una canzone dei ritmi osceni come quella di Alessandra Amoroso, può eliminare.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricamento...

0

Comments

0 comments

Istituto luce compra i diritti del discorso della Meloni

Scoperta correlazione fra rete 5G e l’insorgenza di complottismo