in

Vicenza, Salvini contestato con lancio di gatti

Non c’è pace per Matteo Salvini nemmeno nel nord Italia dove sembrava inattaccabile, il calo dei sondaggi sta avendo dei riscontri reali inaspettati, a Vicenza si è consumato una contestazione che mai nessuno avrebbe immaginato, proprio dove la Lega Nord aveva sempre imperversato accogliendo in favore delle persone più inclini all’ideologia leghista. Sei in Campania avevano deciso di lanciare delle uova come simbolo dell’alimentazione povera e del popolo che si ribella Matteo Salvini, a Vincenza si è preferito optare per i gatti simbolo di ristrettezze economiche in periodi bui, basti pensare che in quelli drammatici si mangiavano i topi anche in Veneto. La contestazione è stata feroce con addirittura di cannoni spara gatti preparati alla perfezione, in barba alla voglia di animalismo ambiente che sta imperversando ma che non accoglie i favori del popolo leghista, un modo per far capire a Salvini che sia lui quello non gradito e non il partito.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricamento...

0

Comments

0 comments

ONU accusa Ronaldo: “Ha tirato un siluro”

Luglio 2020, trovate tracce di autostrada tra i cantieri