in

WhatsApp senza vocali, 1 fidanzata su 2 inizia ad avere attacchi di panico

Gli smartphone sono un mezzo tecnologico utile soprattutto a fidanzata e compulsive per tenere sotto occhio i rispettivi compagni, con poche nozioni di social network si può sapere in tempo reale le ultime attività, soprattutto osservare con minuziosità ogni like che riceve specie quelli di origine femminile. Ognuna di queste situazioni e degna di un “niente“, un broncio per farsi chiedere scusa, anche quando il ragazzo è una colpa: è il principio che conta, siamo noi ad avere ragione a priori. Le maggiori utilizzatrici dei vocali sono quelle che inviano messaggi di continuo invece che scrivere una frase normale, quelle che necessitano di attenzioni continue, quelle che solo loro a stressare il cane.

Spesso c’è un’insicurezza figlia di questa voglia di essere osservate, l’età che avanza e qualche imperfezione fisica fanno sorgere dubbi e basta uno sguardo garibaldino del nostro uomo ad una ragazza per farci venire il panico. Occorre  un rapporto stabile con la consapevolezza che i criteri e i sentimenti che lo hanno generato siano sinceri, si va oltre il mero aspetto fisico quando ci si ama veramente. Vogliamo mettere il piacere di inviare un bel vocale lungo, sapere che il nostro ragazzo è obbligato ad ascoltarlo perché ognuno dei particolari non ricordati potrebbe generare successivi litigi? Senza di noi rimbambirebbero, per starci dietro occorre una mente brillante, mai quanto la nostra

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricamento...

0

Comments

0 comments

A Roma arriva la domenica ecologica, vietato agli autobus l’incendio

Balotelli all’arbitro: “Vai a fare un passo indietro”