in

Indiani sparpagliati fanno la fila all’italiana

Gli stranieri vengono spesso criticati in Italia per la loro mancanza di adesione alle regole, in verità siamo noi italiani che cerchiamo in tutti modi di non seguirla secondo lo sport nazionale. Una comunità di indiani d’America è stata invitata in Italia per uno scambio culturale proprio in concomitanza dell’epidemia di Covid, per cercare di smorzare la paura che sta forgiando le nostre menti. Il governo deve fare fronte a queste nuove limitazioni nella mente degli italiani e quindi oltre i bonus per il monopattino e occorreva qualcosa di più forte, perché non aumentare il numero di contagi in modo da riuscire ad utilizzare gli ospedali costruiti senza motivo?

Non solo l’incontro ma anche la festa, grigliate senza distanziamento sociale per non essere razzisti, l’importante è sembrare progressisti anche a costo di far rimettere la vita persone. I denari necessari all’acquisto gli alimenti si sono resi disponibili prelevando con le carte a disposizione dei pellerossa che funzionavano solamente al banco Posta, I principi di uguaglianza e di acquisizione della cultura del luogo hanno portato gli indiani a fare la fila come appreso dagli italiani ovvero a caso cercando di superare il prossimo con delle scuse volgari.

Cosa ne pensi?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricamento...

0

Comments

0 comments

Advocate

Scritto da Roberto

Anni di utenza

OMS rassicura: “Minori contagi non seguendo i nostri consigli”

Taylor Mega striscia bianca sul comodino: “E il sale di Adriano”